Lun - Sab: 09:00 - 19:00
medici@jenevi.it

11
Nov

Mastopessi con protesi in mammella tuberosa

Nei centri di medicina e chirurgia estetica Jenevì Medical, si esegue la Mastopessi con protesi in mammella tuberosa.

Si tratta di una particolare anomalia di sviluppo della ghiandola mammaria caratterizzata da una forma stretta ed allungata.

Inoltre, i seni sono di piccole dimensioni con il solco sottomammario alto ed incarcerato e che non permette il normale sviluppo del polo mammario inferiore.

Ancora, le areole spesso si presentano di dimensioni rilevanti ed al di sotto dei solchi mammari.

Il trattamento della mammella tuberosa che per di più si presenta ptosica (ceduta) è complesso.

Infatti, è necessario non solo espandere li polo mammario inferiore, ma anche aumentare il volume dei seni e sollevare le areole attraverso la tecnica di mastopessi.

Pertanto, il rimodernamento della mammella tuberosa con protesi prevede 2 fasi:

  1. Espansione ghiandolare per ripristinare il polo mammario inferiore e riposizionare le areole.
  2. Aumento del volume con mastoplastica additiva con protesi.

Il prof. Antonino Araco, direttore scientifico del gruppo Jenevì è chirurgo plastico estetico con 20 anni di esperienza clinica ed esperto nella chirurgia del seno.

In sede di prima visita, si avvale anche di sistemi computerizzati di analisi.

E tra questi, il VectraH1 è certamente fondamentale poiché permette una ricostruzione tridimensionale del seno.

Inoltre, permette di simulare il risultato estetico in modo da permettere alla paziente di valutare la reale possibilità di aumento e rimodellamento.

I centri Jenevì Medical si trovano a Milano, Seregno, Roma e Forte dei Marmi.

Puoi prenotare la tua prima visita alla nostra segreteria unica 067012470.

In alternativa puoi scriverci a medici@jenevi.it

Mastopessi con protesi in mammella tuberosa.

 

 

 

Summary
Review Date
Reviewed Item
Mastopessi con protesi in mammella tuberosa
Author Rating
51star1star1star1star1star
Back To Top
WhatsApp chat