Lun - Sab: 09:00 - 19:00
medici@jenevi.it

10
Set

10 miti da sfatare su Ultherapy

10 miti da sfatare su Ultherapy – a cura del prof. Antonino Araco.

  1. In Italia ci sono centinaia di centri Ultherapy.

Ultherapy è un dispositivo medico brevettato distribuito da Merz Italia.

Ad oggi in Italia ci sono circa 30 macchine distribuite in centri di eccellenza Ultherapy.

Purtroppo ci sono anche centinaia di macchine Cinesi e Coreane che hanno copiato Ultherapy.

Ma non hanno minimamente la stessa efficacia e soprattutto la stessa sicurezza!

I centri Jenevì sono stati i primi in Italia ad utilizzare Ultherapy.

Dal maggio 2015 il prof. Antonino Araco ha eseguito centinaia di trattamenti.

  1. Qualunque medico può utilizzare Ultherapy.

Formalmente è corretto sostenere che qualunque medico (anche generico) possa utilizzare Ultherapy.

Così come è corretto sostenere che un medico generico possa fare interventi al cuore.

Sostanzialmente non è così in quanto nessun medico generico si sognerebbe di mettere le mani sul cuore di un paziente!

Ultherapy è una metodica sicura solo in mani esperte!

E mani esperte significa avere un background specialistico nella medicina e chirurgia estetica.

Ma anche aver eseguito un training sull’utilizzo degli ultrasuoni focalizzati di ultherapy.

  1. Ultherapy fa male.

Gli ultrasuoni focalizzati agiscono in profondità, fino a 4 mm dalla pelle puntando la fascia muscolare.

Il fastidio è minimo con un buon utilizzo da parte dell’operatore.

L’ecografo integrato (che tra l’altro differenzia Ultherapy dalle copie cinesi) permette la visione diretta delle strutture.

In questo modo l’operatore può erogare l’ultrasuoni in un punto preciso senza toccare altre strutture.

Inoltre è necessaria una terapia pre-trattamento con antinfiammatorio ed una crema anestetica topica.

Solo alcune persone particolarmente ansiose o che non tollerano il minimo fastidio (come quello di una punturina per intenderci) possono avvalersi di una pre-terapia con benzodiazepine (valium).

  1. Dopo il trattamento la faccia si gonfia.

Dopo il trattamento con gli ultrasuoni focalizzati sulla pelle ci sarà un leggero rossore ed un leggero edema.

Questi segni si attenueranno nelle ore successive fino a scomparire nel giro di 24-48 ore.

Ciò perché gli ultrasuoni micro-focalizzati non rilasciano calore in superficie.

    5. Ultherapy è costoso.

Il costo di Ultherapy dipende essenzialmente da 2 fattori.

Dal numero di spot di erogazione dell’ ultrasuono e da quanto lifting si desidera ottenere.

Chiaramente il numero si spot dipende dall’entità del cedimento presente.

Infatti il medico indica un numero minimo e massimo di spot necessari al risultato desiderato dalla paziente.

Sarà poi la stessa a decidere il numero di spot anche in considerazione del proprio budget.

Il costo a spot è mediamente di 3 euro.

Per fare alcuni esempi, per migliorare il contorno degli occhi sono necessari 200-300 spot (costo 600-900 euro).

Per un cedimento del volto moderato, sono necessario da 600 a 1.000 spot (costo 1.800-3.000 euro).

  1. Ci sono centri medici che offrono Ultherapy a 500 euro.

Al costo di 500 euro non è possibile ottenere alcun risultato con Ultherapy!

Pertanto se un medico propone Ultherapy a 500 euro delle due l’una:

– Non sta utilizzando Ultherapy ma una brutta e rischiosa copia cinese;

– Se sta utilizzando Ultherapy non erogherà più di 100-150 spot (dati i costi vivi del consumabile).

  1. I risultati non si vedono.

I risultati clinici di lifting del volto con Ultherapy sono garantiti con un utilizzo corretto.

Ciò significa che il medico deve utilizzarlo solo se vi è indicazione clinica.

Ricordo che Ultherapy è indicato in pazienti relativamente giovani che presentano un cedimento lieve o moderato.

Inoltre deve essere erogata una quantità di energia (in numero di spot) minima sufficiente a garantire il lifting.

  1. Quanto I risultati si vedono durano 1 anno.

I risultati clinici di Ultherapy si mantengono stabili per anni.

Infatti è proprio il rinnovamento del collagene che mantiene il risultato nel tempo.

Inoltre vi è da considerare che dopo la seduta di ultherapy il rinnovamento del collagene si competa in 6 mesi.

Ciò non significa che non si invecchierà più!

  1. Ma su internet tante persone si lamentano di Ultherapy.

Sul web ci sono tante recensioni negative sull’utilizzo di Ultherapy.

Inoltre tante pazienti che visito nei centri Jenevì, mi riferiscono di essersi già sottoposte a Ultherapy senza aver apprezzato il risultato.

Quando vado ad indagare scopro SEMPRE che:

  • L’operatore ha utilizzato un numero insufficiente di spot per mantenere il costo minimo;
  • La paziente non ricorda neanche di aver visto la macchina Ultherapy o non la riconosce quando le mostro la macchina – il che significa che probabilmente non è stata sottoposta ad Ultherapy ma ad una macchina copia.
  1. Ultherapy è indicato solo a persone dai 50 anni in su.

Ultherapy è indicato per persone dai 25 fino a 65 anni di età.

Il motivo è semplice: dato che gli ultrasuoni inducono il rinnovamento del collagene è necessario che la pelle abbia ancora la capacità di rigenerarlo.

Molte nostre pazienti utilizzano Ultherapy dall’età di 30 anni al fine di mantenere un livello di collagene elevato.

Preferiscono PREVENIRE anziché curare l’invecchiamento della pelle.

Se hai altre domande oltre ai 10 miti da sfatare su Ultherapy contattaci!

I centri Jenevì Medical si trovano a Milano, nella provincia di Monza Brianza, Forte Dei Marmi e Roma.

Per prenotare una prima visita con il prof. Antonino Araco basta contattare la segreteria unica nazionale al n. 067012470.

Oppure scrivere una email a medici@jenevi.it

 

10 miti da sfatare su Ultherapy

10 miti da sfatare su Ultherapy 

Summary
Review Date
Reviewed Item
10 miti da sfatare su Ultherapy
Author Rating
51star1star1star1star1star
Back To Top