Lun - Sab: 09:00 - 19:00
medici@jenevi.it

Gene Active

Gene Active

60,00

Crema antirughe, intensiva, antiossidante e ristrutturante con nanotecnologie. GENE ACTIVE stimola direttamente il dna cellulare per la produzione di fattori antiossidanti e ristrutturanti della matrice dermica.

COD: v001 Categoria:

Descrizione

[tabs]
[tab title=”INFO”]
Crema antirughe, intensiva, antiossidante e ristrutturante con nanotecnologie. GENE ACTIVE CREAM, stimola direttamente il dna cellulare per la produzione di fattori antiossidanti e ristrutturanti della matrice dermica.
[/tab]
[tab title=”COME SI USA”]

Applicare la Gene Active Cream la sera su viso, collo e decolté spalmandola bene e massaggiando per 2 minuti tutti i giorni

Quando usare GENE ACTIVE CREAM 

  • Dopo trattamenti medici estetici (tossina botulinica, filler acido ialuronico, biorivitalizzazione dermica iniettiva, ossigenoterapia) e trattamenti laser di skin resurfacing per potenziarne l’attività e prolungarne gli effetti nel tempo.
  • Dopo interventi di cosmetic surgery al volto e collo
  • Gene Active Cream

[/tab]
[tab title=”INGREDIENTI”]
[toggle title=”Matrixyl 3000Æ”]
Contiene due matrikine, Pal-GHK e PAL-GQPR, che agiscono in sinergia per riparare i danni cutanei causati dall’invecchiamento. Le matrikine sono peptidi messaggeri in grado di regolare le attivit‡ cellulari interagendo con i loro recettori specifici nucleari e stimolando la trascrizione di alcuni geni coinvolti nel rinnovamento della matrice extracellulare e della proliferazione cellulare, meccanismo che si affievolisce con l’et‡.
Le matrikine pertanto attivano la neo sintesi delle macromolecole della matrice extra cellulare attraverso i geni coinvolti nella ristrutturazione e riparazione cutanea. Migliora le rughe ed il tono cutaneo.
[/toggle]
[toggle title=”DIAMOND SIRTÆ”]
Le Sirtuine sono una classe di enzimi che stimolano reazioni biochimiche cellulari per ridurre i danni ossidativi e ritardare la morte cellulare.
Nella cellula si bilanciano reazioni ossidative (TGF-B, TOR, JNK, Mitochondrial respiration or Protein synthesis) che danneggiano la cellula e la portano alla morte, e reazioni riduttive (NAD+, transcription factors and acetylated proteins) che la proteggono.
Le sirtuine regolano nel nucleo (attraverso la regolazione delle FOX Proteins) l’attivazione di geni per gli enzimi riduttori. Da questi processi si genera oltre alla nicotinamide e lisina deacetilata, la OAADPr che Ë stato dimostrato proteggono la cellula grazie alla loro capacit‡ di diminuire i ROS “Reactive Oxygen Species” (ossidazione) ed aumentare NADPH (riduzione)
Diamond SIRT è un complesso di microsfere di diossido di silicio coperte da aggregati che legano un peptide sirtuin-simile.
[/toggle]
[toggle title=”NANO LPDÆ”]
Sono vescicole di fosfolipidi naturali di diametro inferior a 250 nm (Nano particelle), analoghi alla membrana cellulare, in grado di immagazzinare e rilasciare in modo controllato (aumentandone pertanto la penetrazione e l’efficacia), la vitamina C (A. Ascorbico).
L’acido ascorbico Ë una vitamina importante per:
1) ridurre l’ossidazione cellular grazie alla sua capacit‡ di donare elettroni, e quindi proteggere la cellula dallo stress ossidativo soprattuto UV mediato.
2) Ridurre la Melanogenesi (e quindi la pigmentazione cutanea) riducendo la tirosinasi che Ë l’enzima importante nella formazione di melanina.
3) Partecipa come cofattore nella sintesi del collagene sia stimolando l’idrossilazione del pro-collagene, sia stimolandone direttamente la sintesi attivando la sua trascrizione.
Lo svantaggio della Vitamina C Ë la sua veloce ossidazione (e quindi perdita di azione) quando Ë in soluzioni acquose. Per tale motivo Ë stato sintetizzato il sodio ascorbyl phosphate ed incapsulato nel liposoma.
[/toggle]

[toggle title=”Vit – A – LikeÆ”]
E’ un analogo della vitamina A e Retinolo, estratto da una erba della famiglia delle leguminose (Vigna aconitifolia Marechal or “Moth bean”), in grado di stimolare nei fibroblasti il HGF (Hepatocyte Growth Factor), fattore di crescita coinvolto nel turn over dei cheratinociti (epidermide). Inoltre stimola fattori solubili in grado di interagire sul DNA dei fibroblasti per la sintesi di collagene. Questa sua duplice azione epidermica e dermica determina una potente azione antirughe.
[/toggle]

[toggle title=”HyaCareÆ Filler CL”]
Contiene particelle di acido ialuronico cross-linked (700 nm di diametro medio) molto resistenti alla degradazione enzimatica delle ialuronidasi. E’ un filler topico grazie alle sue propriet‡ di assorbire e trattenere l’acqua.
[/toggle]
[/tab]
[/tabs]

Back To Top